Un puntello per l’arco romano di Donnas.

Possibile progetto dell’Arco Romano di Donnas – Disegno di Gian Mario Navillod.
Possibile progetto dell’Arco Romano di Donnas – Disegno di Gian Mario Navillod.

Dal 1890 al 1941/42, per più di 50 anni un arco in muratura sostenne la spalla a monte dell’arco della Strada Romana delle Gallie a Donnas.

Dalle misure rilevate nel 1890 l’arco risulta avere un’altezza di 4.78 m ed una larghezza di 2.98 m.

Se si considera che il piede romano misurava 29.65 cm si può ipotizzare che il progetto originario prevedesse su di uno stato di pavimentazione dello spessore un piede di spessore una sezione utile di 10 per 10 piedi sormontata da una volta a sezione circolare di 10 piedi di diametro.

I passaggi pedonali delle Porte Pretoriane di Aosta con una sezione utile di 9 piedi sono leggermente più stretti.

Tali dati porterebbero ad un’altezza pari a 1+10+5 piedi (16*29.65 cm =4.74 m) e ad una larghezza di 10 piedi pari a 2.96 m.

Maria Cristina Fazari, Il restauro e la tutela dell’arco romano di Donnas, Bollettino della Soprintendenza per i beni e le attività culturali della Regione Autonoma della Valle d’Aosta n° 9 del 2012, pag. 215.

Versione digitale disponibile a questo indirizzo: http://www.regione.vda.it/allegato.aspx?pk=39340