La cappella di San Pantaleone (Saint-Pantaléon)

Cappella di Saint Pantaléon (San Pantaleone) a Torgnon – Foto di Gian Mario Navillod.
Cappella di Saint Pantaléon (San Pantaleone) a Torgnon – Foto di Gian Mario Navillod.

La cappella di San Pantaleone (Saint-Pantaléon) è stata costruita nel 1845/46 e benedetta dal vescovo Jourdain nel 1847 su di un sito dedicato a San Pantaleone da tempo immemorabile.

Saint Pantaléon (San Pantaleone) affresco sulla cappella omonima a Torgnon - Foto di Gian Mario Navillod.
Saint Pantaléon (San Pantaleone) affresco sulla cappella omonima a Torgnon – Foto di Gian Mario Navillod.
Madonna con il bambino - affresco sulla cappella di Saint Pantaléon a Torgnon - Foto di Gian Mario Navillod.
Madonna con il bambino – affresco sulla cappella di Saint Pantaléon a Torgnon – Foto di Gian Mario Navillod.
Saint Martin (San Martino) affresco sulla cappella di Saint Pantaléon a Torgnon - Foto di Gian Mario Navillod.
Saint Martin (San Martino) affresco sulla cappella di Saint Pantaléon a Torgnon – Foto di Gian Mario Navillod.

Prese il posto di un oratorio costruito a spese del comune, probabilmente dopo la peste del 1630, dove non era possibile officiare la messa.

Sylvain Vesan, Alma Perrin, Walter Garin Torgnon recherches historiques, Imprimerie Valdotaine, Aoste 1993, pag. 77

Sulla facciata sono raffigurati San Pantaleone, patrono dei medici e martire sotto Diocleziano, conosciuto per aver esercitato la medicina senza chiedere compenso, la Madonna col Bambino e San Martino di Tours patrono di Torgnon.

Di San Martino di Tours curiosamente non si ricorda il giorno della morte avvenuta l’8 novembre 397 ma il giorno della sua sepoltura, l’11 novembre che rappresenta la fine dell’annata agraria.

Si narra che Martino, soldato romano, durante un turno di guardia divise il suo mantello per coprire un mendicante seminudo.

La notte seguente sognò Cristo che diceva agli angeli: “Ecco Martino, un soldato non battezzato che mi ha rivestito”.

Al suo risveglio il mantello era di nuovo miracolosamente intatto.

2 commenti su “La cappella di San Pantaleone (Saint-Pantaléon)”

  1. Grazie per le informazioni. E’ possibile risalire all’autore del dipinto?
    Sono interessato perché ho trovato sparse in Valsesia, Valle d’Aosta e Novarese una decina di Madonne come questa di Torgnon.

I commenti sono chiusi.