Il villaggio dei Salassi della pietraia del diavolo

Grazie a Sergio Enrico e ad Angela Pramotton un altro villaggio dell’età del ferro è stato ritrovato sotto la Cima Nera. Era composto da una trentina di capanne, la n. 1 si trova a 2335 s.l.m. nel Kiapey Guiabious (Clapey Gerbioz sulla Carta Tecnica Regionale), la pietraia del diavolo nel comune di Pontey.

Secondo una delle ipotesi formulate da Damien Daudry, potrebbe “... trattarsi di uno stanziamento temporaneo, rifugio provvisorio della popolazione autoctona, fuggita dai propri oppida [grandi villaggi N. d. R.] all’arrivo nel fondovalle di popoli invasori …

Alcuni frammenti di ceramica trovati nel sito sono simili a quelli in uso tra il V e il III secolo a. C.

In attesa del rilievi archeologici e della sistemazione del sentiero consiglio di vistare il villaggio dei Salassi del Tantané.

Bibliografia

Damien Daudry, “Segnalazione e documentazione fotografica del villaggio protostorico della Cime Noire” in XVI Bulletin d’études préhistoriques et archéologiques alpines pubblicato dalla Société Valdôtaine de Préhistoire et d’Archéologie, Aosta 2005 pag. 159 e segg.