2 giugno festa della Repubblica

La bandiera dell'Unione Europea dalla terrazza del Rifugio Magià - Foto di Gian Mario Navillod.
Il tricolore italiano sulla terrazza del Rifugio Magià – Foto di Gian Mario Navillod.

Forse ci sono nato, forse lo sono diventato a naja: mi hanno detto che sono l’ultimo patriota italiano, il solo rimasto a difendere l’Italia in Val d’Aosta.

Davanti a casa, nell’angolo preciso in cui si danno appuntamento tutti i venti di questa valle, ho costruito un aereo di legno che fa da banderuola: batte bandiera italiana, disegnata in tre cerchi colorati uno dentro l’altro. Un giorno è passato uno che voleva correggere i colori, perché secondo lui quelli giusti erano il rosso e nero della Val d’Aosta. L’ho mandato a stendere: io l’Italia l’ho girata poco e posso dire di amare per davvero solo questi piccoli posti che conosco, ma deh, la rispetto tutta intera(1)Louis Oreiller con Irene Borgna, Il pastore di stambecchi, Adriano Salani Editore, Milano, 2018, ISBN 978-88-6833781-0, pag. 57”.

Mi sono ricordato la parole di Louis Oreiller quando ho esposto il tricolore oggi: non è l’ultimo e non è il solo.

Buon compleanno alla Repubblica Italiana e buona lettura agli appassionati di montagna e di cultura alpina: la biografia di Louis Oreiller è un libro straordinario che si legge d’un fiato.

Bibliografia

Louis Oreiller con Irene Borgna, Il pastore di stambecchi, Adriano Salani Editore, Milano, 2018, ISBN 978-88-6833781-0

Note[+]